Video

Then lets ride
Yeah all right, lets ride

Then lets ride
Yeah gonna ride
Lets right, all night

Then lets ride
Gonna ride
Lets ride, all night

He'd had would have tried!
(Oh!) He'd would have faced you!
All night long!
Then at last you've gone

He'd had would have tried!
(Oh!) He'd would have faced you!
All night long!
Then at last you've gone

He'd had would have tried!
(Oh!) He'd would have faced you!
All night long!
Then at last you've gone

He'd had would have tried!
(Oh!) He'd would have faced you!
All night long!
Then at last you've gone


18 novembre 2015

Assetto mentale

Con oggi chiudo... o meglio libero...
ostruendo le porte del mio intelletto,
forzando con il chiavistello dei torti ricevuti
i cancelli della vita.
Misticismo e realtà
si fondono in una sola sfera...
L' amore... 
Magari per persone
che mettono il loro io al primo posto...
E facendo così finire la luce
della mia passione
in modo totale
lungo il tubo del ricordo...

30 ottobre 2015

Ghiaccio d'alta quota

Timidamente la luce rientra nel mio essere al solo pensiero di rivedere tutti... Sorride il mio animo con l'odore di mare...
Penso alle onde...
Cerco gli sguardi di tutti e vedo il baro in alcuni di loro.
Penso alla loro fortuna, riescono a girarsi e pensare solamente a loro... non sapendo che la furbizia è aberrazione di intelligenza e che il loro incedere su questa terra, sarà visto da tanti come me che si accorgono...A 10000 mt di quota pregusto tutto questo e nei miei sogni, spero di poter barare pure io per un po.

22 agosto 2015

Maliditti i raccumannati

Fosri sugnu anticu
fosri sugnu vecchiu
ma mi squagghia u cori
a lassari sta terra di milli e chiù culura.

Na cosa je sicura
tornu  commu tornu tutti i voti
puru chi stavota je pi chiù tempu
puru chi a me vita resta ccà.

Puttroppu chiddu chi pensi
non tutti u capisciunu je chi
fino a quannu tutti iannu
ddà muddica jo non viu lustru.

E allura dicu maliditti i raccumannati
maliditti cu i raccumanna
ju lassu ma vautri ati aviri focu...
I vostri figghi iannu aviri chiddu chi
a m'attocca ora anzi centu voti centu
di chiddu chi jaiu 'not cori.

15 agosto 2015

Vieni più vicina

Si sta facendo tardi.
Mi sveglio.
La mia mente sta alzando
ancora una volta il mio respiro.

Non riesco a trovare le parole...
sembrano tutte uguali...

Ho sentito questo mondo di colpo su di me,
ogni giorno e poi le notti
interminabili, assurde,
desiderando continuamente che finiscano.

Credo di non aver provato mai nulla di simile.
Lo scopo?
Far si che tu mi veda.
Il mio cuore vuole solo urlare,
"Sono sempre stato innamorato di te"
ma, non riesco a dirlo...
a bloccarsi è la voce che sa di non poter arrivare così lontano...
allora vieni più vicina siediti accanto a me...

09 agosto 2015

Arrivederci

Molto sottile l'angoscia al mio io.
Il pensiero va a color che lascio.
Ed i colori dei loro occhi si confondono con il grigio del mio stupore.
Resterei volentieri ancora un po.
Maledetto tempo. Maledetto, da quanto mi insegui? Non sei stanco?
Mi prendi per sfinimento...forse è meglio così!
Sorpassami... io mi fermo, voglio il riposo dopo tanto correre.

25 aprile 2015

Tetrità

Spesso il buio avvolge strettamente me


È le cose che mi circondano.

Non vedo nulla, tutto è nero.

Come immerso in un lago di pece.

Poi arrivo da te.

I tuoi occhi accendono una lucina lontana.

Si avvicina...

Pianissimo l'intensità aumenta.

Appaiono le forme.

Mi concentro e vedo il chiaro di quella luce che mi fa vedere tutte le cose
Che fino ad un attimo prima,  si mi circondavano, ma erano assenti.

Le assapora, le assaggio con gli occhi.

Ristoro l'anima.

Riprendo a vivere e mi rincuorano pensando che anche la mia solitudine non esiste.

Ma tutto è  effimero...

Tutto passa e torno nel buio dei miei pensieri più cupi...

Torna la tetrità del mio pessimismo.

E continuando ad annaspare spero che tu non ti stanchi mai di me e del mio essere.

Spero...
Spero...
Spero...

Che quella luce si riaccenda domani anche per una sola carezza...

Per vibrare all'unisono di nuovo.

12 aprile 2015

Il mito del tuo marinaio

Penso a gesti, alle parole.
A tutto quello che vivo con te.
Sono come mi vedi:
Nudo davanti alla tuo amore.
Ardente davanti alla tua pelle.
Non dormo nei tuoi pensieri
non lascio i tuoi sogni.
Sono il marinaio che fuma i suoi
pesci ed accarezza i tuoi fianchi.
Sono colui che naviga per cercare di te
sono colui che viene conoscendo se.
Sono il marinaio dei tuoi sogni più tempestosi
quello che ti porterà sempre a casa
con qualunque mare
con qualunque tempo
con qualsiasi mezzo.
Sono e sarò per sempre tuo.

16 marzo 2015

Il cavallo alato

Mi allontano dalla mia isola felice
per tornare alla quotidianità
di ogni singolo giorno
che il mio io, mantiene a freno
per aspettare
un altro spicchio di sole e serenità...

Speranze e angosce si mescolano
in un solo pensiero
il ricordo del tuo sorriso...

Gridando un amore
che un do di petto non può eguagliare
spacco i vetri dell'insofferenza
e paziente aspetto la fine della mia
tragica esistenza senza te... mi manchi!