Video

Then lets ride
Yeah all right, lets ride

Then lets ride
Yeah gonna ride
Lets right, all night

Then lets ride
Gonna ride
Lets ride, all night

He'd had would have tried!
(Oh!) He'd would have faced you!
All night long!
Then at last you've gone

He'd had would have tried!
(Oh!) He'd would have faced you!
All night long!
Then at last you've gone

He'd had would have tried!
(Oh!) He'd would have faced you!
All night long!
Then at last you've gone

He'd had would have tried!
(Oh!) He'd would have faced you!
All night long!
Then at last you've gone


19 giugno 2006

Visita di un museo

Sono stato in un posto stupendo, dove il mare si fonde con la cordialità della gente e mi sono accorto che una fiumara di pensieri, sfociando tra vecchie reti di pescatori abbarbicati ai loro gusci. hanno dato vita alla miscela d’arte e amore per la Sicilia e per la sicilianità.
L’Atelier Sul Mare con le sue stanze che si chiudono a cerchio, su un vortice di sculture, angeli e pietre colorate, dà la capacità a chi ne tocca un piccolo frammento di ritrovarsi in un universo parallelo, che non ha confini ne per l’immaginazione ne per il tempo.
Mi è sembrato quel posto conosciuto da molti in cui la materia da forma ai pensieri e i pensieri prendono spunto dal niente.


Quello stesso "Niente" che Renzino Barbera trasforma in una delle più belle poesie che abbia mai letto e che lascia proprio li in una hall tutt'altro che anonima:


Si nasce come tutti
con le mani chiuse
gridando prepotenti
stringendo niente

Si muore come tutti
con le mani abbandonate
aperte
affaticate di stringere
quel niente.

Nessun commento: